18 aprile 2014

Boomstick Award 2014


Non so ancora come sia potuto succedere, ma fatto sta che ho vinto un premio per questo blog. Il Boomstick Award, che mi è stato assegnato da Romina Tamerici (la ringrazio ancora).

Questa è la presentazione del Boomstick Award, insieme alle regole, presa direttamente da Book and Negative, l'unico e solo blog che può vantare la paternità del premio:


Perché un Boomstick? Perché, come ho sempre detto, il blog è il nostro Bastone di Tuono! Perché ci piace essere arroganti e spacconi come Ash e perché, in definitiva, le scuse melense e il buonismo di facciata ci hanno stancato. Il Boomstick è un premio per soli vincenti, per di più orgogliosi di esserlo. Tutto qua. Come si assegna il Boomstick? Non si assegna per meriti. I meriti non c’entrano, in queste storie. (cit.) Si assegna per pretesti. O scuse, se preferite. In ciò essendo identico a tutti quei desolanti premi ufficiali che s’illudono di valere qualcosa. Il Boomstick Award possiede, quindi, il valore che voi attribuite a esso. Nulla di più, nulla di meno.



Per conferirlo, è assolutamente necessario seguire queste semplici e inviolabili regole:

1) I premiati sono 7. Non uno di più, non uno di meno. Non sono previste menzioni d’onore.

2) I post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi a mo’ di consolazione.

3) I premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. È sufficiente addurre un pretesto.
A cui aggiungo una quarta regola, ché l’anno scorso me le hanno fatte girare:
4) E' vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.

I vincitori possono a loro volta assegnare il premio ad altri 7 blogger, ma non arrogarsi la paternità del banner e del premio, quella è mia, quindi gradirei essere citato nell’articolo.



L’assegnazione del premio deve rispettare le 4 semplici regole sopra esposte. Qualora una di esse venga disattesa, il Boomstick Award sarà annullato d’ufficio, su questo blog, e in sostituzione, verrà assegnato il:


che, al contrario, porta grande sfiga e disonore sul malcapitato.


Ecco, spero vivamente di aver seguito tutto alla lettera, perché di sfighe ne ho già avute abbastanza in questi ultimi mesi!

Ed ora, è il momento di assegnare i miei premi. Immaginatemi alla Notte degli Oscar, con un vestito da sera e una grande busta bianca in mano: "And the winner is..."

1- Maria Todesco, perché è una delle mie migliori amiche e si offenderebbe se non la nominassi. E anche perché se lo merita, visto che ha un sacco di idee fantastiche e tutti speriamo che riesca a portarne a termine almeno qualcuna ;)

2- Anima di carta di Maria Teresa Steri, che avrà già ricevuto un sacco di premi da altre persone più importanti di me, ma io glielo assegno lo stesso, perché il suo è stato il primo blog che ho seguito. Ho passato intere serate a leggere i suoi consigli.

3 - Farfalle eterne di Elena Vignoli, perché è l'unico blog tra quelli che seguo che parla anche un po' di teatro, quindi mi fa sentire meno sola.

4 - IllustrArt di Paola Cocchetto, perché i suoi disegni sono bellissimi. Andate a darci un'occhiata, vi assicuro che sono davvero bellissimi.

5 - oBBroBBrio di Alessandro C., perché spesso (anzi sempre) ci va giù pesante con i giudizi, ma mi fa morire dal ridere. Anche se spero di non finire mai nel suo mirino.

6- Cervello Bacato, perché è un mio quasi vicino di casa e perché io probabilmente sono bacata anche più di lui, quindi mi trovo in sintonia con i suoi post.

7- Comunicazione non verbale di Laura Tentolini, perché io ho dato un solo esame di economia e non capisco nulla di marketing, ma i suoi articoli (straordinariamente) li capisco e li trovo anche molto interessanti.

Soprattutto gli ultimi due blogger (di cui sapevo pochissimo fino ad oggi) non mi prendano per stalker o per ruffiana: volevo semplicemente ampliare i miei orizzonti, invece di indicare sempre i soliti. Siete stati scelti dopo una durissima selezione, sappiatelo ;)
Il premio ve lo siete meritato. Buona fortuna a tutti per il vostro lavoro futuro, continuate così!

- dramaqueen

15 commenti:

  1. Oh be', uovo di Pasqua dietetico! :D Ahahah, grazie per la nomina! Sembra però quasi un minaccia... ma chissà invece che sia un augurio a buon fine! ;)
    "Presto" arriverà il mio post... e alè! Devo ampliare pure io i miei orizzonti, eheh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era un augurio scherzoso, ma sempre un augurio! Per la cioccolata mi dispiace, ma non riesco ancora a mandarla via internet. Per quello devi parlare con Willy Wonka :P

      Elimina
  2. Hai rivelato il mio nome reale. Pentiti!!!!!!
    (scherzo :D )
    Ti ringrazio e declino l'invito.
    Avevo già deciso da tempo di non accettare premi.
    Ti ringrazio molto per la nomina che ovviamente mi fa molto piacere e mi fa piacere che ti senti meno sola (eh, noi gente di teatro dobbiamo essere solidali tra noi. Siamo davvero una strana razza :D )
    In bocca al lupo (anzi merda) per i tuoi progetti e per quelli che ti piacerebbe realizzare chi lo sa?
    Nello scrivere magari ti succederà di scrivere tu una drammaturgia o altro. Non so nel canto come sei, se sei stonata o no comunque facendo teatro già utilizzi il diaframma e questo è già un inizio ;) Per il disegno, impara a copiare gli artisti che ti piacciono e capire come sono strutturati.
    Come ho detto anche a me piacciono tante cose e ne faccio tante. Se qualcuno mi chiedesse di scegliere, non saprei rispondere.
    Poi ovviamente sta a te decidere ma anche se non andasse a buon fine comunque sarà stato divertente!!!
    Pensa, io non avevo mai toccato in vita mia una macchina da cucire e ottobre scorso ho iniziato, tramite un corso, ad usarne una.
    Alla presentazione del corso ho detto che mi piacerebbe imparare la macchina da cucire per imparare a fare dei vestiti teatrali per me. Ci vorrà del tempo, ovvio. Magari adesso potrei dare qualche punto. E' un inizio però.
    Il mio augurio di Buona Pasqua è sconfinati se lo desideri.
    Un bacione

    P.S.: Giovedì sera al laboratorio teatrale ci hanno fatto leggere Lettera d'amore di Karl Valentin e alcuni pezzi di Achille Campanile (La quercia del tasso, Dramma di mezzanotte, Acqua minerale...). Sono davvero spassosi e la lettera ci ha fatto capire come può cambiare un testo, anche assurdo, tramite l'interpretazione. Se non li hai già letti, te li consiglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma... ma... ll tuo vero nome è scritto nel tuo blog! D: Ok, allora se vuoi per riparare al mio misfatto ti rivelo io il mio nome reale ;) Così siamo pari!
      Accetta almeno il pensiero, se non ti va di accettare premi :) Auguro tanta merda anche te per i tuoi progetti (in tutti i campi) e tanto cioccolato per Pasqua. Tantissimi auguri di Buona Pasqua anche a te!

      P.S. Conosco un paio di testi di Valentin e ho recitato in "Centocinquanta la gallina canta" di Campanile: sono particolari perché la comicità è al limite dell'assurdo e a volte lasciano spiazzato lo spettatore invece di farlo ridere. In tema di testi comici, mi permetto di consigliarti "Rosencrantz e Guildestern sono morti" di Tom Stoppard, di cui mi hanno parlato nell'ultimo laboratorio teatrale.

      Elimina
    2. Infatti ho scritto che stavo scherzando :D So benissimo che è scritto nel mio blog. Credo che tu sia l'unica che ha scritto il mio blog con il mio nome reale. Di solito scrivono con il mio nick name o (come lo considero io) nome d'arte.
      E mi ha fatto davvero felice leggere che hai pensato a me e la motivazione quindi il pensiero è stato ampiamente accettato ;)
      Tanta cioccolata anche per te domani.

      P.S.: La difficoltà di quei testi è che bisogna essere seri nel recitarli. O almeno così mi sembra. Di Valentin ho recitato nel Tingeltangel. Grazie mille per il consiglio.

      P.P.S.: Non è necessario che tu mi dica il tuo nome vero. Solo se lo vorrai ;)

      Elimina
  3. Grazie di cuore per la nomina!! Non me l'aspettavo e mi ha fatto davvero piacere. Ti mando caro abbraccio e tanti auguri di una felice Pasqua :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho detto nella motivazione, te la meritavi :) Un abbraccio e tanti auguri di buona Pasqua anche a te!

      Elimina
  4. Evvai! Boomstick n 3 :) Paesino vicino thiene?? Dai, magari ti conosco pure di vista! Che piccolo il mondo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero che è più piccolo di quello che pensiamo! Comunque a me non sembra di averti già visto, dalla tua foto... Boh...

      Elimina
  5. Uuuh, non avrei mai pensato di vincere un Broomstick Award! Grazie! :')
    Ma devo farlo anch'io, anche se seguo praticamente 7 blog in totale? Haha :'D
    Visto che passo di qui oggi di faccio anche tanti auguri, buona Pasqua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho dovuto andare a cercarne di nuovi apposta, infatti! Ahah :) Comunque non credo che tu sia obbligata, partecipi se ne hai voglia. Io ho adempito al mio dovere, quindi la sfiga dovrei essermela tolta... spero!!!

      Elimina
  6. Ottimo post! Ero certa che ne sarebbe venuto fuori un ottimo post. Grazie a te per aver raccolto il premio e continuato la "tradizione".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faccio sempre ottimi post quando copio e incollo da un altro blog! XD
      Autoironia portami via... Va bene, smetto di scherzare! Grazie, Romina!

      Elimina
  7. Sono davvero contenta che i miei articoli ti piacciano e grazie infinite per il premio!
    Una Notte degli Oscar per te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego! Davvero, io non ho mai studiato economia (se non per un esame da sei crediti e con molto poco impegno), quindi ti faccio i complimenti per la chiarezza dei tuoi post!

      Elimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.