19 novembre 2014

100° post: un video per la poesia "Non voglio" di Margherita Guidacci

Ho finalmente raggiunto il traguardo dei 100 post!

Ma come, direte voi, è più di un anno che hai aperto questo blog...
In effetti, il numero di post ormai dovrebbe essere molto più alto, ma (se ricordate) all'inizio ero molto poco produttiva e soprattutto incostante.

Ora, però, ho preso il mio impegno seriamente (anche troppo) e sono devota ai due appuntamenti settimanali. A volte, con qualche fuori programma.

Per celebrare questo traguardo, ho deciso di realizzare un altro video.
Ho scelto la poesia "Non voglio" di Margherita Guidacci, perché (come ho già detto) mi piacciono i personaggi tormentati... ma anche perché rispecchia abbastanza bene il mio stato d'animo di quest'ultimo periodo.

E' difficile essere artisti. Il mondo ti dice di inseguire i tuoi sogni, ma, non appena scopre che i sogni non coincidono con quello che è universalmente considerato "normale", allora inizia ad ostacolarti. Se provi a dire che vuoi fare l'attore, alcune persone ti guardano come se fossi un alieno.

Ecco, io non ho scelto di nascere con un'anima da artista e ora non voglio scegliere di uniformarmi a tutti gli altri. Non starei bene. Non sarei io.
Quindi, finché ne ho ancora l'occasione, voglio provare a diventare quella che sono io e non quella che vogliono gli altri.

Il testo della poesia è questo:

"Tutti i vostri strumenti hanno nomi bizzarri
e difficili, ma io vedo chiaro
e so che in fondo sono solamente
metri e gessetti con cui misurate
e segnate – segnate e misurate
senza stancarvi.

Sfilate spilli di tra le labbra, come una sarta:

me li appuntate sull’anima
e dite: “Qui faremo un bell’orlo.
Dopo starai tanto meglio”.

Io non voglio che mi tagliate un pezzo d’anima!

Se ne ho troppa per entrare nel vostro mondo,
ebbene, non voglio entrarci.

Sono un poeta: una farfalla, un essere

delicato, con ali.
Se le strappate, mi torcerò sulla terra,
ma non per questo potrò diventare
una lieta e disciplinata formica."

Ed ecco il mio video:



La qualità delle riprese e del montaggio è quella che è, lo sapete...
Cercherò di attrezzarmi con mezzi tecnologici migliori. Nel frattempo, spero che abbiate apprezzato anche questa piccola prova.

- dramaqueen






14 commenti:

  1. Eli, innanzitutto complimenti per il traguardo raggiunto!^^
    Ho visto il video e... complimenti per la sentita interpretazione :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio molto! :)
      Sono ancora ben lontana dai tuoi otto anni di blogging, però ;)

      Elimina
  2. Auguri per il centesimo post
    Molto bella la poesia e l'interpretazione...ed io ormai ho una cotta per la tua voce ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ma non dire così, o mi fai tornare la voglia di fare la doppiatrice ^^"

      Elimina
  3. Auguri al centesimo!!!
    Brava Elisa, e bella scelta. Mi permetto comunque di dissentire su una cosa: il mondo non ti incoraggia a sognare. Non l'ha fatto mai. Semmai sono dello stesso avviso di Max Pezzali:
    "Ti potranno dire che non può esistere
    niente che non si tocca o si conta o si compra perchè
    chi è deserto non vuole che qualcosa fiorisca in te"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh è ovvio che il mondo non ti incoraggia seriamente, è solo una questione di marketing: hai presente tutte quelle belle pubblicità del tipo "segui i tuoi sogni", "esprimi il tuo vero essere", "sii te stesso" ecc ecc?

      Elimina
    2. Aaah, sì. Allora ok. Pubblicità, logicamente... Come una delle ultime che ho sentito: "esci dal branco!"

      Elimina
    3. Esatto! Ma loro intendono che devi uscire dal branco comprando il loro prodotto... Se poi ti azzardi a distinguerti veramente... pum! Ti abbattono! ;)

      Elimina
  4. Tanti auguri per il 100° post!

    Il video mi è piaciuto. Le idee che hai avuto per il montaggio sono buone e creative, bella l'inserzione con altro video e voce diversa. Tu, come al solito, hai recitato bene.

    RispondiElimina
  5. Grazie mille! Ho pensato che vedere sempre e solo la mia faccia sarebbe stato monotono, così ho aggiunto qualche altra inquadratura (molto casalinga). Anche la foto l'ho fatta io (e non sai quant'è difficile fotografare le farfalle!)

    RispondiElimina
  6. Complimenti per il raggiungimento del traguardo dei 100 post! E naturalmente anche per il video, molto bella la poesia - mi ha ricordato un po' l'Albatro di Charles Baudelaire - e l'interpretazione. Brava, Elisa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, Cristina!
      Anche a me la poesia ha ricordato quella di Baudelaire: qui, invece dell'albatro con le ali troppo grandi per camminare, si parla di una farfalla che vive tra le formiche, ma sempre di ali si tratta. Il problema dell'artista è sempre stato quello, purtroppo.
      Sono lieta che la mia interpretazione ti sia piaciuta.

      Elimina
  7. Congratulazioni in ritardo per questo traguardo! Cento post in poco più di un anno non sono pochi. Il mio blog riesce a fare cento post mediamente in 18 mesi. Di più diventa un lavoro. Non vorrei che accada.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Hai perfettamente ragione... Infatti il mio blog è uno splendido lavoro (non pagato). Per il momento, va bene così, anche perché è una forma di promozione per quello che spero diventerà il mio vero lavoro. Poi vedrò come andranno le cose :)

      Elimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.