26 gennaio 2016

10 personaggi cinematografici che avrei voluto interpretare

A voi non capita mai, quando guardate un film, di pensare che è così bello e coinvolgente che vorreste essere stati voi gli attori? Oppure è solo una deformazione professionale mia?
In ogni caso, seguendo questo pensiero ho deciso di raccontarvi la lista dei dieci personaggi cinematografici che più mi sarebbe piaciuto interpretare.


Si tratta di una lista personale: magari non ci troverete i più grandi capolavori del cinema. Ci troverete qualche gran bel film impegnativo e qualche film leggero che però mi sarei divertita molto a recitare.
E poi, l'altro problema è che, mentre pensavo ai tanti bellissimi film in cui mi sarebbe piaciuto essere, mi sono resa conto che non c'erano ruoli femminili significativi. Non voglio fare la femminista esagerata (perché oggettivamente in alcuni di essi il ruolo femminile non c'entrava nulla), ma questo è l'altro motivo per cui magari non troverete le pietre miliari del cinema che voi forse avreste elencato, se foste stati al mio posto.
Insomma, sapete che sono una persona particolare: non stupitevi se ho fatto delle scelte particolari.

Ah, ovviamente in ciascuno di questi ruoli sarei stata molto peggio dell'attrice originale. Mi sembra superfluo specificarlo, ma non vorrei che pensaste che sono diventata presuntuosa da un momento all'altro.
Partiamo quindi con la lista:


1 - Nina Sayers (Il cigno nero)


Non avrei avuto sicuramente il physique du role per farlo (perché non sono abbastanza magra e non sono nemmeno in grado di far finta di ballare) ma questo ruolo è sicuramente il primo della lista.
"Il cigno nero" è probabilmente il mio film preferito e ve ne avevo già parlato. Il mondo della danza mi affascina e il cambiamento interiore di Nina è qualcosa che mi piacerebbe davvero rappresentare... chissà, magari prima o poi un personaggio simile mi capiterà?


2 - Regina George (Mean girls)


Non sono capace di essere stronza nella vita reale, ma per una volta mi sarebbe piaciuto essere, solo nella finzione cinematografica, la più stronza di tutte: Regina George.
"Mean girls" non sarà un capolavoro della cinematografia, ma nel suo genere è sicuramente uno dei meglio riusciti, infatti ha dato avvio a una serie di tentativi di imitazione. Io sono cresciuta con questi teen movies ambientati nei licei americani e ho sempre sognato di poterci entrare per un po'. Però nella parte della reginetta ammirata da tutti, perché la parte della secchiona l'ho già fatta nella vita reale.


3 - Olive Hoover (Little Miss Sunshine)



Se fossi stata un'attrice bambina, il film in cui avrei voluto essere sarebbe stato sicuramente "Little Miss Sunshine": un capolavoro di risate, situazioni surreali, valori familiari e filosofia tutto in una stessa pellicola.
Olive è semplice e un po' ingenua, come tutti i bambini. Ha tanta voglia di fare e tante speranze per il futuro. Senza contare che, in questo caso, avrei potuto essere adatta anche fisicamente: da piccola ero veramente bruttina e con un paio di grandi occhiali rotondi.


4 - Lisbeth Salander (Millennium)


Leggendo i libri, mi sono più volte domandata che cosa passasse per la testa di Lisbeth. Guardando i film, mi sono chiesta come si fa a rendere efficacemente un personaggio enigmatico, sfuggente e che ha una mente fuori dal comune come Lisbeth. Ma a me piacciono le sfide e un personaggio come lei sarebbe di certo una sfida bellissima. Senza contare che si veste in un modo fichissimo, quindi questo non fa che farle guadagnare punti.


5 - Juno MacGuff (Juno)


Io nella parte della ragazza incinta? Seriamente? Capisco la vostra perplessità, se avete letto della mia visione piuttosto negativa della maternità. Eppure il film mi è piaciuto tantissimo, probabilmente per come è scritto e per come presenta il tema, piuttosto che per il tema stesso.
Juno mi piace perché è lontana dallo stereotipo della ragazzina americana incinta (quello che si vede nei programmi tipo "16 and pregnant", per intenderci). E' troppo immatura per crescere un figlio, ma tira fuori delle risorse impreviste e finisce per sembrare più matura degli adulti che la circondano.


6 - Evey Hammond (V per Vendetta)


Già il secondo ruolo di Natalie Portman. Ecco, il mio problema è che vorrei essere Natalie Portman e invece sono nata me! In realtà anche questo deve essere stato un ruolo molto duro da interpretare, ma nonostante questo continua ad attirarmi parecchio, perché il film mi ha colpito tantissimo. Ecco, lo definirei un ruolo incisivo.
Probabilmente dover passare tutto quello che passa Evey, anche se solo nella finzione cinematografica, mi farebbe venire gli incubi... però è un personaggio che lascia veramente qualcosa allo spettatore, quindi penso davvero che ne varrebbe la pena.


7 - Andy Sachs (Il diavolo veste Prada)


Questo è uno dei film che riguardo periodicamente, perché adoro il tipo di comicità che riesce a creare. Nei panni della Andy pasticciona dell'inizio credo che mi troverei benissimo, anzi credo che quasi non servirebbe recitare. Il cambiamento successivo la rende più interessante.
Insomma, penso che a recitare in un film del genere mi sarei molto divertita. E poi, sarebbe stata l'occasione per lavorare con Meryl Streep, che cosa si può chiedere di meglio?


8 - Linda/Clarisse (Fahrenheit 415)


Il libro è uno dei miei preferiti in assoluto, ma anche il film mi è piaciuto, nonostante mi abbia fatto un effetto diverso diverso da quello che mi aspettavo. Ho trovato molto bella l'idea di far interpretare sia Linda che Clarisse dalla stessa attrice: sono le due donne più importanti nella vicenda e sono una l'opposto dell'altra.
La spensieratezza, l'essere quasi fuori dal mondo di Clarisse sono qualcosa che mi piacerebbe provare a rappresentare. Dover impersonare allo stesso tempo l'immobilità di Linda, completamente assoggettata al sistema e schiava della televisione, darebbe il giusto contrasto e in un certo senso completerebbe entrambi i personaggi.


9 - Jane Wilde (La teoria del tutto)


Anche di questo film avevo giù parlato, anche se mi ero concentrata sull'interpretazione di Eddie Redmayne (Stephen Hawking). E' l'unico film che parla di una storia d'amore che ho deciso di citare, perché non mi piacciono molto le storie romantiche, ma in questo caso si parla d'amore in modo diverso. Ci sono tutti i suoi stadi: dal primo incontro e dalla spensieratezza iniziale al sopraggiungere di un grande ostacolo che si decide di affrontare insieme e infine al momento in cui si capisce che l'amore nella coppia non può più durare e bisogna cercare un'altra strada.


10 - Bec (Qualcosa di buono)


Io sono l'opposto di Bec: prendo tutto troppo sul serio. Lei, invece, all'inizio non riesce a prendere sul serio neanche una malattia gravissima come quella della donna di cui si deve prendere cura.
Ecco perché mi sarebbe piaciuto interpretarla: per immedesimarmi in un modo di vedere la vita e le responsabilità del tutto diverso dal mio, magari capendo come fa alla fine a trasformare la sua irresponsabilità in qualcosa di buono.


Che cosa ne pensate della mia lista? Avete anche voi qualche personaggio cinematografico che vi sarebbe piaciuto interpretare? Potete rispondere anche se non siete attori, basta che proviate ad immaginare di poter scambiare per un po' il vostro ruolo con quello di un personaggio che avete visto in un film...

- dramaqueen


Immagine iniziale di Alexandre Chassignon (Flickr)
Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo

14 commenti:

  1. Eh, filmone Black Swan! E Natalie Portman è magnifica sempre.
    Lisbeth l'ho vista solo nella versione di Rooney Mara, ma quasi quasi recupero i 3 film usciti prima del reboot. I libri comunque ha senso leggerli anche se restano impiantati?
    Attori che avrei voluto interpretareee... non mi vengono al momento. Forse qualche tizio di step up perché sono un tronco a ballare xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono un tronco a ballare, ma forse con la controfigura e tanto allenamento potrei riuscire a mettere insieme qualche movimento aggraziato :)

      Parlando di Millennium, se per "restano impiantati" intendi che la storia viene lasciata in sospeso, non è così: la storia del primo libro ha autonomia narrativa, poi nel secondo si inizia a raccontare cosa accade ai personaggi circa un anno dopo, ma la vicenda arriva ad una conclusione alla fine del terzo libro. Quindi non aver paura, non ti lascia in sospeso. Riguardo al quarto volume, non l'ho ancora letto, quindi non ti posso dire niente sulla storia.

      Elimina
  2. Caspita, ci vorrebbe un "meme" dedicato per rispondere come si deve. E che bell'elenco, ho scoperto film nuovi come "Mean girls"! Anche a me piacciono molto i ruoli per "Il cigno nero" e "Little Miss Sunshine"; ho adorato entrambe le attrici e le loro interpretazioni.

    Aggiungo che mi sarebbe piaciuto interpretare TUTTI i film di Meryl Streep, da quelli drammatici come "La scelta di Sophie" ai musical come "Mamma mia!" dove ha l'aria di divertirsi parecchio. E poi TUTTI i film di Katherine Hepburn, soprattutto quelli dove recita con Spencer Tracy come in "La costola di Adamo".

    Altri film e attrici sono:
    - "Una lunga domenica di passioni" con Audrey Tautou
    - "Revolutionary Road" con Kate Winslet
    - "L'età dell'innocenza" con Michelle Pfeiffer
    - "Bright star" con Abbey Cornish, ho dedicato un post sul mio blog
    - "Il buio oltre la siepe" nella parte della piccola Scout.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Mean girls" è stato uno dei film preferiti della mia adolescenza, ma ancora oggi mi piace parecchio :)
      Interessanti anche le tue scelte, anche se ci sono solo un paio di film che ho effettivamente visto e gli altri li ho solo sentiti nominare. Li dovrò recuperare!

      Elimina
  3. Che filmoni hai citato!
    Io sarei veramente pessima come attrice, quindi non ho una lista da proporre, ma metà dei personaggi della tua mi hanno colpita molto (ebbene sì, li ho visti tutti, questi! Incredibile!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero di non essere pessima, ma non credo nemmeno di essere al livello di queste interpretazioni. Insomma, era una specie di sogno ad occhi aperti ;)

      Elimina
  4. Hai citato tutti grandi personaggi,mi stupisce favorevolmente che tu abbia citato -tra gli altri- Linda \Clarisse, di uno dei più bei film di fantascienza in assoluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è piaciuto più il libro del film, ma forse è perché mi ero creata un'immagine mentale della storia e vederla sullo schermo mi ha fatto un effetto un po' strano. E probabilmente anche perché gli effetti speciali dell'epoca sono molto diversi da quelli a cui siamo abituati ora! Ciò nonostante, continuo ad adorare la storia.

      Elimina
  5. Che bei ruoli che hai citato. Ruoli che mettono alla prova e anche ruoli che sono l'opposto di te. Mi piace molto ciò, il voler esplorare.
    Spero che tu abbia un ruolo simile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Spero anch'io di avere ruoli interessanti nel mio futuro :)
      Penso che esplorare e provare ad interpretare personaggi che possono essere anche molto diversi da noi sia il bello del lavoro dell'attore.

      Elimina
  6. Mi è piaciuta molto la tua lista, forse perché 8 su dieci sono film che ho molto apprezzato, mi manca l'ultimo, mentre sono una delle poche che non ha apprezzato V per vendetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è obbligatorio apprezzare tutti i film, è il bello di avere gusti diversi ;)
      "Qualcosa di buono" mi è piaciuto molto anche se è triste: parla di una donna malata di Sla e di una ragazza che viene assunta come sua badante anche se in realtà non ha l'esperienza necessaria. Le due poi diventano amiche, ma date le premesse si capisce che gli eventi del film non possono essere troppo allegri...

      Elimina
  7. Accidenti, ho visto solo "V for Vendetta"... Comunque mi sembrano donne abbastanza diverse tra loro, con personalità comunque notevoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarebbe stato divertente scegliere personaggi tutti uguali tra loro :)

      Elimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.