12 gennaio 2016

"Attesa" di Iara R. M. - Il premio per il concorso di compleanno

Sono passati diversi mesi da quando si è concluso il concorso di compleanno, ma i tempi della premiazione si sono rivelati, per diverse ragioni, abbastanza lunghi.
Ricapitoliamo: il concorso è stato vinto da Iara R. M. con il monologo "Nel dopo riguardo al prima", che è stato il più votato dai commentatori di questo blog. Il premio che avevo promesso era un video con lettura di un testo a scelta del vincitore (o, in questo caso, della vincitrice).



Dopo una lavorazione abbastanza lunga e non senza inconvenienti (perché mi sono anche beccata la tonsillite durante la vacanze di Natale), vi posso presentare "Attesa", o meglio la versione video del testo che mi ha mandato Iara.

Non saprei se definirlo un racconto o una poesia. In realtà non è una vera poesia perché non ha le caratteristiche metriche necessarie, ma è più poetico ed intimistico della maggior parte dei racconti. Lo definirei un monologo interiore che racconta una storia.
Una parte di storia, perché fa intuire che sono accaduti alcuni fatti, ma non ci dice chiaramente in che modo... Quindi credo che ogni lettore si possa immaginare la sua versione della vicenda che lega i protagonisti di questo testo.

Le mie abilità di videomaker stanno lentamente migliorando, quindi questa volta ho provato a creare una cosa un po' più elaborata delle solite immagini che si alternano.
Le fotografie in sequenza ci sono, ma ho cercato di dare l'effetto delle pagine di un libro che scorrono, perché sopra le figure compaiono in trasparenza le parole del racconto. Si vede che il risultato non è professionale, ma spero che renda l'atmosfera più delle solite immagini statiche.



Spero che il video vi sia piaciuto e soprattutto che sia piaciuto a Iara! Nel monologo del concorso ero riuscita ad esprimere la sua idea, spero di esserci riuscita anche questa volta.

Se anche a voi piacerebbe realizzare una lettura o un video come questo per promuovere i vostri libri... assumetemi, sono a vostra disposizione! (pubblicità occulta... coff coff...)

- dramaqueen



Immagine da Pixabay

13 commenti:

  1. Grazie Elisa. Mi è piaciuta moltissimo la delicatezza con cui hai interpretato il mio testo. Un soffio leggero di parole che mi ha restituito il brano con un'intensità che non ricordavo. Per me, sei stata perfetta e non posso far altro che ringraziarti, ancora una volta, per questo bellissimo regalo. Ti lascio un applauso e un forte abbeaccio. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto contenta che ti sia piaciuto! L'importante è che io abbia reso un'idea vicina a quella che avevi in testa tu e che non l'abbia stravolto. E poi, più che un regalo, è un premio che ti sei meritata!

      Elimina
    2. Sei forte, fortissima Elisa, non una cosa così e così.
      Ciao. ^__^

      Elimina
  2. Bellissimo l'effetto in trasparenza dei testi. E anche il testo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto bello tranne la mia lettura, insomma :P
      Sono contenta che l'effetto ti sia piaciuto, ho passato una serata a ricopiare a mano.

      Elimina
    2. Grazie. Sono contenta che il testo ti sia piaciuto.

      Elimina
  3. Bello, mi è piaciuto molto! Stai diventando sempre più brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Mi fa molto piacere che tu lo pensi!

      Elimina
  4. Bellissima! Brava, risultato fantastico :D

    RispondiElimina
  5. Secondo me non è poesia e neanche letteratura,non nel senso canonico del termine!Dopo l'intrusione della letteratura americana,possiamo fortunatamente,riprendere la lezione dei futuristi italiani o di Joyce o di Celine , e provare per un attimo a stendere la metrica impomatata dei Montalini da salotto buono.Detto ciò credo che la signora iara sia meritevole decisamente di attenzione,anche se talvolta il contenuto può essere più o meno piacevole o condivisibile ,vi è senza dubbio profondità di intenti e un'impronta decisamente originale!Brava signora Iara ma io il concorso l'avrtei fatto vincere ad Asmodeo!Ovviamente ....eheh un saluto e brave entrambe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuto! Io non sono brava a catalogare i generi letterari, ma penso che non ce ne sia nemmeno sempre bisogno. I due testi di Iara mi sono piaciuti e sono piaciuti anche al pubblico, a quanto pare :)

      Elimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.