26 aprile 2016

25 indiscrete domande cinematografiche

Da un po' girano per la blogosfera queste domande sul cinema, che sono partite dal blog di Sofàsophia.
Io amo rispondere alle domande: è come se fossi già un'attrice famosa e mi stessero intervistando! Lo avevo già fatto con Vincenzo Disalvio per il Liebster Award, ma in quel caso me lo aveva chiesto lui, stavolta non me l'ha chiesto nessuno.
Eppure ho deciso di rispondere lo stesso.


Anche perché alcuni lettori si chiedono perché io parli così poco di cinema... Ecco, dopo aver letto le risposte si renderanno conto che è meglio che non lo faccia, perché sono cinematograficamente molto ignorante.

Quindi, via con le domande.

1. Il personaggio cinematografico che vorrei essere?

Ce ne sono tanti... Ho fatto una lista di personaggi che avrei voluto interpretare, ma molti fanno una brutta fine, quindi non mi converrebbe essere una di loro. Meglio scegliere un film spensierato, perciò dico Molly di "Mr. Magorium e la bottega delle meraviglie".


2. Genere che amo e genere che odio?

Amo la fantascienza, il fantasy e il genere storico. Odio i filmoni d'amore che dovrebbero far commuovere e invece riescono solo ad annoiarmi a morte. Sono scettica riguardo ad alcuni film di supereroi e a tutto il filone "salviamo il mondo dal super super cattivo di turno con tante esplosioni messe lì a caso".


3. Film in lingua originale o doppiati?

Se il film è inglese o americano, lingua originale (tranne quando mi trascinano a vederlo al cinema, in quel caso non posso fare la snob). Se è di altre nazionalità, doppiato, perché altrimenti non ci capirei un accidente. 
I sottotitoli no, li evito come la peste. Fatemi un piacere, sono anche miope, fatemi vedere il film in pace senza scocciature.


4. L'ultimo film che ho comprato?

I film si comprano? Ah, intendi i DVD. Boh, non mi ricordo. Di solito i film li guardo una volta sola al cinema, in TV o in streaming e non compro il DVD a meno che non mi sia piaciuto proprio eccezionalmente.


5. Sono mai andata al cinema da sola?

Ho sempre sostenuto che andare al cinema da soli mettesse tristezza... ma sapete una cosa? Andare a vedere l'ultimo Star Wars da sola, senza dovermi sorbire tutti i commenti dei supernerd, è stata la scelta migliore che potevo fare!


6. Cosa ne penso dei Blu-Ray?

Non ho un lettore Blu-Ray e non ricordo se ho visto film in Blu-Ray, recentemente. Non sono una purista, l'alta definizione del mio televisione mi basta e avanza.


7. Che rapporto ho con il 3D?

Non credo che aggiunga chissà che al film, quindi sinceramente non li vale, tutti quei soldi.


8. Cosa rende un film uno dei miei preferiti?

Prima di tutto, bravi attori che hanno fatto un buon lavoro, un bravo regista, una bella fotografia. Ma per diventare uno dei miei preferiti deve parlare in modo coinvolgente di un argomento che sento vicino a me, o ancora meglio, farmi sentire vicino un argomento che non credevo mi riguardasse.


9. Preferisco vedere i film da sola o in compagnia?

Dipende dal film: ad esempio quelli comici vanno sicuramente visti in compagnia, quelli introspettivi preferisco vederli da sola.


10. Ultimo film che ho visto?

"Suffragette" al cinema.


11. Un film che mi ha fatto riflettere?

Io parto con un sacco di pare mentali alla fine di ogni film che vedo! Se dovessi sceglierne uno che mi ha fatto riflettere in particolare, sceglierei "Il cigno nero" (infatti ho anche scritto un post su tutte le paranoie sulla perfezione che mi ha fatto venire).


12. Un film che mi ha fatto ridere?

Anche qui ce ne sono tanti. Il primo che mi viene in mente è "Mean girls", ha veramente delle battute esilaranti.


13. Un film che mi ha fatto piangere?

Io non piango mai. No, è una bugia, ogni tanto qualche scena mi fa scappare la lacrimuccia, anche se poi rimuovo il ricordo perché mi vergogno. Probabilmente l'ultima volta che ho visto "L'attimo fuggente" mi sono commossa alla scena della morte di Neil.


14. Un film orribile?

Tutti i cinepanettoni. Non meriterebbero neanche l'appellativo di "film".


15. Un film che non ho visto perché mi sono addormentata?

Purtroppo ho problemi d'insonnia e non mi addormento mai, neanche davanti al film più noioso della storia. Quello con cui ci sono andata più vicino è stato "La casa sul lago del tempo".


16. Un film che non ho visto perché stavo facendo le "cosacce"?

Diciamo che ci sono alcuni film di cui ho visto solo l'inizio, tra cui "Top gun" e il film di Daredevil. Gli altri non ve li dico, perché altrimenti i lettori cinefili mi tirano le orecchie.


17. Il film più lungo che ho visto?

"Balla coi lupi", però ne vale la pena, dai.


18. Il film che mi ha deluso?

Il film di "Eragon". Ero giovane, ingenua, e mi era piaciuto il libro. Non mi aspettavo certo un filmone, ma non credevo nemmeno che sarebbero riusciti a "buttarlo in vacca" in modo così clamoroso come hanno fatto.


19. Un film che so a memoria?

La vita è troppo corta per vedere tante volte lo stesso film. Però alcune scene le riguardo e me le ricordo a memoria.


20. Un film che ho visto al cinema perché mi ci hanno trascinato?

"Il piccolo principe". Già non ero convinta in partenza, gli ho dato una possibilità, ma non mi è piaciuto perché ha stravolto troppo lo spirito del libro per adattarlo ai cliché dei film d'animazione di oggi.


21. Il film più bello tratto da un libro?

Di solito dico sempre che era meglio il libro. Però ho adorato "L'uomo bicentenario" tratto dal racconto di Asimov, forse perché nel libro non c'era Robin Williams.


22. Il film più datato che ho visto?

Penso sia stato "Roma città aperta" di Rossellini (1945).


23. Miglior colonna sonora?

Non presto particolarmente attenzione alla colonna sonora, perché se è fatta bene deve essere integrata nel film, quindi quello che arriva allo spettatore è l'insieme.


24. Migliore saga cinematografica?

Per valore affettivo scelgo "Il signore degli anelli" (però anche in questo caso ho amato di più il libro).


25. Miglior remake?

Non so, non credo di aver mai visto remake...


Insomma, dopo queste risposte avete capito ancora di più che sono cine-ignorante e ho bisogno di farmi una cultura. Per fortuna c'è un'amica che ha cominciato a trascinarmi al cinema quasi ogni settimana, quindi ci sono speranze di miglioramento.
Almeno per i film che devono ancora uscire... Quelli storici li recupererò quando avrò le giornate da 32 ore, probabilmente...

- dramaqueen




Immagine da Morguefile
Licenza Creative Commons Donazione al Pubblico Dominio

16 commenti:

  1. Ero praticamente certo che avresti citato Black Swan.... diciamo che speravo in una citazione del film Metalhead.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, sono prevedibile. E' come se in un meme sulla musica non citassi i Nightwish :P
      Metalhead lo devo recuperare: avevo visto il trailer ancora quando non era uscito in Italia e poi ho aspettato... ma temo invano, perché c'è solo con i sottotitoli, giusto?

      Elimina
    2. Solo con i sottotitoli, da che mi ricordo.

      Elimina
    3. Sigh, dovrò sforzarmi... L'islandese proprio non lo capisco!

      Elimina
  2. Ciao, ho letto con curiosità le tue risposte e a questo punto inserisco anche il tuo link nel post-meme che comparirà questo sabato. :-) I cinepanettoni a quanto pare li odiamo un po' tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li odiamo tutti eppure continuano a guadagnare soldi... Com'è che funziona? Oppure la gente che ama i cinepanettoni esiste, ma sono io che non sopporterei di frequentarla.
      Grazie per la citazione, leggerò senz'altro il post :)

      Elimina
    2. Ecco, l'ho pubblicato anch'io. :-) Per quanto riguarda i cinepanettoni, non li ho mai guardati anche perché mi intristiscono anziché farmi ridere!

      Elimina
    3. Ho letto anche il tuo, ma non sono riuscita a commentare: lo farò.
      Io ne ho visto solo uno, di cinepanettone, ma vedendo i trailer e leggendo le trame, mi sembrano tutti uguali!

      Elimina
  3. Ti sei fatta coinvolgere anche tu :-)
    Io ho citato "Braveheart" come film più lungo che ho visto, ma in effetti mi sa che "Balla coi lupi" - che ho apprezzato ugualmente - forse lo supera in durata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Google mi dice che "Balla coi lupi" dura quasi quattro ore... Pensavo di meno, ma in effetti me lo ricordavo lunghetto...

      Elimina
  4. Risposte che trovo abbastanza simili al mio pensiero. Io però mi commuovo per pochi film che mi hanno traumatizzata a vita xD
    Fidati,mai guardare un film in spagnolo, hanno i doppiatori peggiori che abbia mai sentito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai guardato i film in spagnolo, capisco solo le parole che assomigliano al dialetto veneto. Però ho letto un articolo in cui si sosteneva che il doppiaggio italiano ci sembra il migliore perché ci siamo abituati, ma gli altri doppiaggio sono fatti a misura delle altre lingue, quindi forse ognuno sente il proprio come il migliore.

      Elimina
    2. Non so sai, francamente è proprio il doppiaggio spagnolo che mi sembra scarso (e dire che vivo da quasi 2 anni in Spagna e parlo questa lingua da quasi 10). Ma sentendo anche le opinioni di persone madrelingua non cambia il giudizio in alcuni casi.
      Aspetto il tuo prossimo video comunque :3

      Elimina
    3. Non volevo dire che non sai bene lo spagnolo, ma che sei stata abituata a sentire il doppiaggio italiano fin da piccola... Però se lo dicono anche gli spagnoli, vi do ragione.
      Il mio prossimo video dovrebbe arrivare martedì. Ci sono ancora alcune battute che non mi convincono, ma non posso tirarmelo dietro per mesi! Spero che ti piacerà :)

      Elimina
  5. "Balla coi lupi" è uno dei miei film preferiti!
    Non ho visto "Il piccolo principe" e forse è meglio così perché amo troppo il libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Balla coi lupi" è molto bello ma è una grande investimento in termini di tempo!
      Riguardo al piccolo principe, il film non è così terribile, però se ti piace come sono trattati gli argomenti nel libro non credo che lo apprezzeresti, è molto diverso.

      Elimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.