13 settembre 2016

5 suggerimenti per rimetterti in pista quando sei demotivato

Penso che capitino a tutti i momenti di scoraggiamento, quei momenti in cui "ma chi me lo fa fare, tanto non ce la faccio e anche se ce la faccio poi non serve a niente". Io ne sto passando uno e non è facile convincersi a ritrovare la motivazione e riprendere a lavorare sui propri progetti.


Il primo problema è che è vero che le cose non ci riescono, quando siamo demotivati. Provate a fare la stessa cosa quando siete pieni di grinta oppure in un un momento in cui non credete di potercela fare... c'è da scommettere che la prima volta vi riuscirà molto meglio della seconda.
Il secondo problema (nel mio caso specifico) è che la recitazione si basa tutta sulle emozioni ed è molto difficile lavorare sulle emozioni del personaggio se siamo presi da questo senso di scoraggiamento.

Quindi, le uniche due alternative sono farselo passare o lasciar perdere. Ma voi non dovete rinunciare, e nemmeno io, altrimenti che perché sono stata qui per tre anni abbondanti a rompervi con questa storiella di Drama Queen?
Lasciar perdere è il modo più sicuro per non combinare niente. Chi è riuscito a raggiungere un risultato magari si è fermato durante il suo percorso, ha trovato degli ostacoli, ma poi è ripartito. Altrimenti non sarebbe mai arrivato.

E allora la soluzione è solo una: trovare un modo per ri-motivarsi. Come sempre, non ho le formule magiche, ma ho qualche suggerimento che con me ha funzionato, quindi lo propongo anche a voi:

1) Leggi le storie di chi ha avuto difficoltà e ce l'ha fatta

Se pensi che tante persone abbiano trovato difficoltà nella loro carriera... ti sbagli, perché tutti, ma proprio tutti, prima o poi incontrano delle difficoltà.
Fai un giro su internet alla ricerca di storie di persone che hanno raggiunto un obiettivo superando molti ostacoli. Per iniziare, qui puoi trovare una lista di attori che hanno dovuto fare altri lavori (anche strani) prima di diventare famosi.
E poi ricordati che, anche quando nella biografia di un personaggio famoso sembrano non comparire tutte queste difficoltà, sicuramente ci sono stati dei momenti in cui anche loro si sono sentiti incerti, scoraggiati e demotivati. Se ti sembra che le difficoltà che hanno incontrato non fossero poi così grandi... immagina di viverle in prima persona, tutti i giorni, per un periodo. Non ti saresti sentito demotivato anche tu, al posto di quella persona?
Insomma, è impossibile che vi vada tutto bene ed è impossibile anche essere sempre positivi. Se ti senti giù, pensa che è normale e che capita a tutti. L'importante è questi momenti passino, ma se altri ci sono riusciti, perché non dovresti riuscirci anche tu?


2) Guarda il problema in prospettiva

Questo è uno dei primi consigli che si dà a chi tende a fare di tutto un tragedia. E, dato che io sono una provetta drama queen, questi consigli li conosco tutti (a volte li metto anche in pratica).
Quando ci sentiamo demotivati tendiamo a vedere tutto nero, ma è davvero così? Fai un respiro profondo e cerca di essere oggettivo: davvero la situazione va così male come te la immagini? Magari sei demoralizzato perché un progetto particolare non ha avuto il successo che ti aspettavi, ma ci sono altri progetti riusciti bene che dimostrano che il tuo lavoro non è tutto da buttare.
E poi, davvero il fallimento in questione è così grave e non c'è nulla che potresti fare per rimediare? Spesso esiste una soluzione anche ai problemi che ci sembrano più gravi, ma non sempre la vediamo subito. Oppure il fallimento ci può spingere verso un'alternativa migliore che all'inizio non avevamo considerato.
Insomma, anche se sembra una tragedia, c'è quasi sempre un modo per venirne fuori. Mi sforzo di crederci persino io che sono la più drama queen di tutte.


3) Ricordati di qualcosa che è ti riuscito bene

Io sono molto critica con me stessa, quindi posso capire i momenti in cui ti sembra di non riuscire bene in niente. Per fare un esempio, riascolto molto di rado le mie registrazioni, anzi lo faccio solo in corso di lavorazione per decidere se quello che ho registrato è accettabile o lo devo ripetere. Risentirmi mi imbarazza, soprattutto all'inizio, ma dopo un po' l'imbarazzo passa e riesco ad essere più oggettiva.
Se persino io riconosco che alcuni dei miei video sono riusciti piuttosto bene (pur non essendo neanche lontanamente perfetti), tu puoi sicuramente trovare qualcosa che ti è riuscito oggettivamente bene. Se è una canzone ascoltala, se è un disegno riguardalo, se è un racconto rileggilo: insomma, ricordati che hai prodotto qualcosa di buono e che quindi puoi farlo ancora!

4) Ripensa al perché lo stai facendo

Spesso io mi perdo, perché penso che devo essere brava e che non riuscirò mai nel mio obiettivo se non divento brava. Ecco, pensare "devo essere bravo" è il modo più sicuro per non esserlo, perché subentrano la paura e l'ansia e si perde di vista il senso vero di ciò che si sta facendo.
La cosa peggiore è che in questo modo passa anche il divertimento, che è quello che ti ha spinto a dedicarti all'attività in questione. Quindi, smetti di domandarti se sei bravo e ricomincia a divertirti. Fallo perché vuoi, perché ti piace e non pensare agli altri. Canta come se nessuno ti stesse ascoltando, recita come se nessuno ti stesse vedendo, scrivi come se nessuno mai dovesse leggere.
Mentre lo fai, presta attenzione alle tue sensazioni: ti senti bene? Questa è la tua motivazione: continua a farlo perché ti fa sentire bene e poi, se ci metti passione, anche gli altri la vedranno.


5) Costringiti a tirarti su di morale

Tutti i consigli precedenti sono utili per ritrovare la fiducia in se stessi e nel proprio lavoro, ma non sempre funzionano istantaneamente. Se invece ti trovi in uno stato di scoraggiamento/apatia e nessuno di quei consigli sembra avere senso, meglio provare prima una soluzione d'urto.
Trova qualcosa che sia in grado di tirarti su di morale e farti dimenticare per un po' il tuo scoraggiamento. Poi, una volta usciti dal buco nero, è molto più semplice ritrovare la motivazione.
Che cosa? Dipende dalle persone. Non tutto quello che funziona con me funzionerà con te, ma ti elenco un po' di azioni che mi aiutano, tanto per darti un esempio. Potresti andare a fare una passeggiata o una corsa, meditare, ascoltare una canzone che ti dia la carica (una delle mie preferite è Drop dead cynical degli Amaranthe, ma se non ti piace il genere puoi trovare delle alternative molto più pop). Con me funziona anche il caffè, ma credo di essere l'unica persona su cui fa effetto anche per tirarmi su di morale, oltre che per far passare il sonno.


Questi sono i metodi che uso io quando mi sento demotivata, ma so che non posso passare le ore ad autocommiserarmi e devo rimettermi al lavoro. Spero che possano funzionare anche per voi, ma spero soprattutto che ne abbiate bisogno il meno possibile!
Se qualcuno di voi ha altri suggerimenti e li vuole condividere, saranno molto ben accetti.

- dramaqueen


8 commenti:

  1. Eh come ti capisco, ci sono certi giorni in cui la demotivazione regna sovrana insieme all stanchezza. In quelle giornate non mi riesce niente, non faccio le cose come vorrei. Allora ho realizzato che fermarsi un attimo, prendere un caffè, mangiare qualcosa e ripartire con grinta possono aiutarmi, ma non sempre è così facile. Spero che questo periodo migliori per te, un abbraccio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è facile per niente, per me questi giorni sono demotivazioni e ripartenze continue... Grazie, spero che anche a te capiti poco spesso!

      Elimina
  2. Queste "regole" possono essere applicate a chiunque e sono davvero interessanti. La demotivazione è esperienza da cui nessuno può esimersi, ahimé, ma può essere anche una forma di crisi che aiuta a capirsi meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, a volte la crisi ci aiuta a capire se dobbiamo cambiare direzione oppure solo ripartire con più grinta di prima :)

      Elimina
  3. Sono tutte regole condivisibili, ma secondo me la Regola Regina è la 4): "Smetti di domandarti se sei bravo e ricomincia a divertirti. Fallo perché vuoi, perché ti piace e non pensare agli altri." Quando te la ricordi, ti si riapre un mondo! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è il fondamento stesso della motivazione, perché se non ci piacesse non ci saremmo messi in testa di farlo!
      Il brutto è che anche la passione a volte resta sommersa sotto diversi strati di delusione... Ma sì può riuscire a tirarla fuori.

      Elimina
  4. Le tue regole potrebbero servirmi adesso visto che un poco mi sento demotivato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che funzionino e che tu ritrovi la motivazione molto presto!

      Elimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.