2 settembre 2016

Un monologo per Drama Queen 3 - I finalisti

Anche quest'anno è arrivato settembre. Con lo scoccare della mezzanotte di ieri, il tempo per partecipare al concorso è scaduto: questo significa che i monologhi sono tutti arrivati e che ora tocca a me scegliere i tre finalisti che passeranno alla fase successiva.


Come sempre, la scelta non è stata facile. Non ho letto i monologhi man mano che arrivavano, per non farmi influenzare, e stamattina mi sono immersa nella lettura.
Sono tutti scritti molto bene e per questo ringrazio i dieci partecipanti (o ci sarà qualcuno che ha inviato più testi?) per aver accettato la mia sfida e per l'impegno che hanno dimostrato.

C'erano degli spunti molto interessanti e tutte le storie avrebbero meritato di essere raccontate in un video. Ma la regola dice che bisogna scegliere, quindi per forza di cose ne rimarranno solo tre...
Alla fine ho deciso cercando di tener conto della resa teatrale che ogni testo avrebbe potuto avere, dell'originalità e anche (era inevitabile) dei miei gusti personali.

Ecco i tre monologhi che ho scelto:

PROVINI di Paolo Cestarollo (Seme Nero)

Ma carissima!
Dammi due baci, facciamo tre che sennò porta male, facciamo le corna, rompiti una gamba, in culo alla balena!
Ma come stai? E allora, che novità? Che novità? Che novità?
Ah, non dirmelo. Nooo, non dirmelo. Ti hanno presa. Ti hanno scelta.
Allora sì? Hai avuto la parte?
Ma congratulazioooooni! Vivisssssime!
L'ho sempre detto che quella parte era tutta per te, proprio queste parole: “La protagonista è identica a lei!”
No, cara, non in quel senso, lo so che è una prostituta, dicevo per il carattere, per la forza d'animo, per la bellezza. Vabbe', il personaggio è un cesso, dicevo la bellezza interiore!
Io MAI avrei potuto provarci. No, mai. Infatti, dico, nemmeno ho provato.
Se t'han detto il contrario si sbagliano, mentono, sono invidiosi, mi screditano. Figurati.
Ma mica perché è una brutta parte, cioè, ce ne saranno pure di meglio, ma tante di peggio!
Lo dicevo con Gianna che avrei provato... avrei voluto, poi non ho potuto... non ho voluto. Mi hai capito.
Che ora è? Oh, che tardi! Devo andare! Pure tu?
Va bene tesoro, ci si sente, un messaggino, mi raccomando!
Due baci, facciamo tre, facciamo le corna, rompiti una gamba, in culo alla balena!
Ciao tesoro, ciao, ciao, ciao.

[Dopo qualche attimo, a denti stretti] 'Sta zoccola.
L'ho scelto perché... mi ha fatto ridere molto! E mi ha fatto ridere perché dice la verità. L'invidia è un brutta bestia, ma è anche profondamente umana, quindi credo che tutti ci possiamo ritrovare. Non mi sono mai comportata così quando la parte che volevo è stata assegnata ad un'altra... ma un po' d'invidia l'ho provata, quindi posso capire molto bene.


LA VALIGIA di Anna Massè

(Guardandosi in giro turbata) Dove... ma... dove l’avrò messa? Eppure… ero sicura… sopra l’armadio no, sotto il letto no… Ah! Ci sono! (sorridendo, corre a prendere la valigia). Meno male che l’ho trovata, non mi tocca comprarne una nuova. Ora posso iniziare a prepararla, dunque, calze, maglie… costume da bagno… ma dove sto andando?
Mare, montagna… a dire il vero, non lo ricordo. (smarrita) Non ricordo dove sto andando. Da piccola volevo andare sulla Luna, ma in verità volevo tornare in Irlanda. O forse in America. O forse in Finlandia. Voglio vedere tutti i colori del mondo, tutti! (sorridendo, prendendo un capo per ogni colore) Il blu dell’oceano, il verde dei boschi, il bianco delle montagne innevate, che il sole illumina come stelle nel cielo, perle nel mare… voglio viaggiare! E non fermarmi mai! Voglio… voglio vivere! E stupirmi ogni giorno di quello che il mondo offre, di ogni sorriso, ogni città.
Una valigia? Forse non mi basta… o forse è troppo. Ma sì! Chi ha bisogno di una valigia per vedere il mondo, le stelle? Mi basta un libro, una foto, un sogno. E magari un sorriso… e perché no, (appoggiando la mano sul viso) magari un bacio. Posso ammucchiare valigie e valigie, vestiti, scarpe, biglietti. Ma che importa? La mia strada è la vita! Forse… si… è tempo che parta! Arrivederci, adieu, hasta la vista… Io vado!
L'ho scelto perché... penso che potrebbe avere una buona resa teatrale. E' scritto in modo dinamico e quando l'ho letto ho subito provato il desiderio di metterlo in scena. Parla di valigie e di viaggi come uno dei monologhi finalisti dell'anno scorso, è vero, però in questo periodo dell'anno è un pensiero comune. Non sono riuscita ad andare in vacanza, lasciatemi almeno recitare un testo che mi dia l'illusione di partire e andare lontano.


VISTA SUL LAGO di Maria Todesco

[Ad occhi chiusi, su una sedia. Starnutisce, rabbrividisce, si stringe nelle coperte tenendo un fazzolettino in mano. Voce un po’ nasale] Ah, come mi piacerebbe uscire e passeggiare lungo il porticato! Sono tre giorni che ho questa febbre terribile. Mi sento in trappola!
Vorrei così tanto sentire tutti quei vivaci rumori familiari, i buoni profumi che vengono dal bar di Nino, le sue gustose brioche alla crema...
Vorrei così tanto vederle. La doratura, lo zucchero, le gocciolone candide…
[Respira a fondo e sospira, sempre ad occhi chiusi. Passa il naso con il fazzoletto, nasconde un poco il mento nella coperta] Vorrei anche vedere le foglie autunnali lungo la via del centro e scendere giù fino alla riva del lago, a piedi, ammirando i colori, le diverse sfumature di blu e azzurro, gli scintillii, le forme delle nuvole, l’ondeggiare mutabile delle onde e delle chiome al vento…
[La voce si affievolisce, tira su col naso] In realtà, vorrei solo poter vedere… [porta le mani sul viso, cominciando a piangere]
L'ho scelto perché... questo testo mi ha parlato. Oltre ad essere ben scritto, è riuscito anche a creare delle immagini che sento familiari. Quando l'ho letto, ho sentito che avrei voluto provare a recitarlo e spero di riuscirci bene, anche se credo che sarà una sfida piuttosto difficile.


Tutti gli altri monologhi partecipanti li potete leggere in questo post, dove è presente anche il regolamento completo del concorso.

Invito gli autori dei monologhi a palesarsi (soprattutto i finalisti, ma anche gli altri) e chi ha scritto il terzo monologo ad inventarsi un titolo, perché è un pochino deprimente fare un video che si chiama "senza titolo". Capisco che trovare un titolo sia difficile, ma con i video è proprio questione di marketing.

La fase successiva del concorso è la realizzazione dei video. Da oggi mi metterò d'impegno per imparare a memoria i tre testi (parte problematica numero 1), trovare dentro di me l'emozione giusta per recitarli (parte problematica numero 2) e infine filmarli.
Per quando ci riuscirò? Spero per fine settembre, possibilmente anche un po' prima, perché ad ottobre prevedo già di essere molto incasinata. Vi comunicherò la data ufficiale quando ne avrò una.

Per ora è tutto, complimenti ai tre finalisti e vi ringrazio tutti per aver partecipato!
Restate sintonizzati e prossimamente vedrete anche i video...

- dramaqueen


26 commenti:

  1. I miei due sono: "Il giudizio della gente" e "Un nemico invincibile".
    Complimenti ai finalisti! E buon lavoro a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Erano molto belli anche i tuoi, però purtroppo ho dovuto scegliere... Anch'io ho il problema di affrontare quel nemico invincibile (e perdo sempre la lotta).

      Elimina
    2. Grazie!
      Ogni anno peggioro i miei risultati al tuo concorso. Dovevo fermarmi il primo anno con una clamorosa vittoria! Ahaha!

      P.S. Non si può vincere. MAI!

      Elimina
    3. Bisogna lasciare un po' di gloria anche agli altri, a volte si vince e a volte si perde :)
      Tranne con i peli, in quel caso si perde sempre...

      Elimina
  2. Eccomi con la valigia :D speravo ti sarebbe piaciuto, ho voluto scriverlo apposta perché potesse essere interessante anche da inscenare, e poi le foto mi facevano venir voglia di partire, visto che ahimè quest'anno ho solo lavorato e studiato. Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi aspettavo che partecipassi anche tu! Grazie e complimenti, credo che mi divertirò a mettere in scena il tuo testo.
      Le foto erano tutte di luoghi che amo (un paesaggio finlandese, il muro di John Lennon e Praga, una strada di Padova e il parco vicino a casa mia) quindi è abbastanza naturale che facciano venir voglia di partire. Mi dispiace che neanche tu sia andata in vacanza, spero che entrambe ci riscatteremo l'anno prossimo :)

      Elimina
    2. Proprio per questo mi è venuto in mente il viaggio :) anche se era già stato usato come "tema" per un altro monologo, ho voluto fare qualcosa di personale e leggermente diverso. Erano davvero 3 belle foto (che mi ricordano diversi posti che ho visitato) e niente, mi sono lasciata trascinare in questo viaggio teatrale ;) ancora grazie mille!!!

      Elimina
    3. Grazie a te, farò del mio meglio per interpretare bene il tuo testo!

      Elimina
  3. Due pure i miei: Riflessi e... Provini :D
    Ho preso un luogo comune e l'ho esasperato. Mi è andata bene XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ci sono persone che corrispondono a questo luogo comune... ma spero poche! Ti è andata bene perché sei stato bravo, spero che anche il video riuscirà bene :)

      Elimina
  4. Ciao cara, io ho partecipato con Belladonna. Complimentoni ai tre finalisti. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver partecipato, anche il tuo monologo era molto bello... ma, come ho detto a Romina, bisogna lasciar vincere anche gli altri, no? ;)

      Elimina
    2. Partecipare è sempre un buon esercizio. Condivido le tue scelte, sono molto belli i monologhi arrivati in finale e dico la verità, mi piaceva moltissimo anche quello che poi ho scoperto essere di Romina. Aspetto con curiosità la realizzazione dei video. :-)

      Elimina
    3. Per i video ci vorrà un po', ma mi impegnerò per non metterci troppo tempo e per fare un buon lavoro :)

      Elimina
  5. Complimenti ai finalisti e a tutti quelli che hanno partecipato.
    Stavolta non ho scritto niente perché non mi è venuto in mente niente. E allora ho preferito non scrivere nulla che scrivere qualcosa che non mi convinceva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato, speravo di avervi dato un po' di ispirazione con le foto... Sarà per la prossima occasione!

      Elimina
  6. Il primo è troppo divertente :D
    Comunque mi hai appena fatto venire in mente un problema che avrei nel tentare di recitare: imparare a memoria!!! Oddio santo non ce la potrei proprio fare... quanta pazienza :D

    CervelloBacato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Imparare a memoria non è la parte più difficile, ma sicuramente è la più noiosa... aiuto! Però potresti sempre provare con l'improvvisazione ;)

      Comunque vergognati per non aver partecipato: io ci speravo tanto, in un un bel monologo bacato! :P

      Elimina
  7. Oddio! Il senza titolo finalista è il mio!
    Complimentoni a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh wow, sei riuscita a partecipare e anche ad arrivare in finale! Complimenti, il tuo mi è piaciuto molto, come si può notare.
      Per il titolo ci puoi pensare tranquillamente un altro po', tanto ho il tuo numero di telefono e ti posso stalkerare, in caso di necessità! :D

      Elimina
    2. Sì, immagino! In realtà l'ho pubblicato senza titolo per sbaglio, perché nel foglio word non lo avevo scritto con l'idea di pensarci mentre lo pubblicavo, ma poi me ne sono dimenticata... In ogni caso, lo battezzo "Vista sul lago".

      P.S. Ebbene sì, ringraziamo i viaggi in treno! ;)

      Elimina
    3. Non preoccuparti, lo rinomino subito!
      A pensarci bene, anche Harry Potter è nato durante un viaggio in treno, quindi qualcosa di utile questi poveri treni l'hanno fatto ;)

      Elimina
  8. Ciao! Il senza titolo che non ha vinto era mio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello con la tizia che si chiama Flavia...

      Elimina
    2. Aspetta aspetta... il senza titolo dell'uomo tradito dalla compagna o quello dell'attrice ritirata dalle scene? Forse è meglio se l'anno prossimo vi chiedo di mettere un titolo.
      Comunque grazie mille per aver partecipato, mi è dispiaciuto ma ho dovuto escludere molti bei monologhi!

      Elimina
    3. Capito! Grazie ancora per aver partecipato!

      Elimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.