5 febbraio 2017

Il vestito di seta bianca (audio racconto)

Questo piccolo post fuori programma per informarvi che ho finalmente ricominciato con i racconti per Ménéstrandise.
In questi ultimi mesi sono stata un po' demoralizzata, mi sono concentrata su altri problemi e mi sono esercitata poco... ecco perché sono stata molto contenta di registrare un altro audio racconto. In particolare, questo racconto di Richard Matheson.


Devo dire la verità, prima che Edoardo me lo proponesse, non conoscevo Matheson. Quando ho letto questo racconto, però, mi è piaciuto così tanto che ne ho voluti leggere subito degli altri!

Come dicevo prima, sono un po' fuori allenamento. A volte non ho scandito benissimo le parole e la registrazione non è pulitissima dai rumori di fondo... Però questo racconto mi ha coinvolto così tanto che sono contenta della mia interpretazione.
Avete capito? È un evento epocale, finalmente sono soddisfatta di qualcosa che ho fatto! Non potete perdervi questo racconto, se le premesse sono queste, no?

La voce narrante è quella di una bambina e da subito scopriamo che è stata messa in punizione dalla nonna, perché ha fatto qualcosa di sbagliato. Ma che cosa potrà mai aver combinato di tanto grave?

Il silenzio è qui, ed è tutto dentro di me.
Nonna mi ha chiuso a chiave nella mia stanza e non mi lascerà uscire. Perché stavolta è successo, dice. Credo di essere stata cattiva. Solo che è stato il vestito. Il vestito di mamma, voglio dire.



Anche se questa volta sono contenta del risultato, mi interessa comunque sentire i vostri pareri e le vostre critiche costruttive. Per favore, fatemi sapere nei commenti che cosa ne pensate!

Ah, se anche a voi è venuta voglia di ascoltare altri racconti dello stesso autore, Edoardo ha letto Nato d'uomo e di donna. Lo trovate sempre sul canale YouTube di Ménéstrandise.

- dramaqueen



Immagine: "Potrait of a woman in a white dress" di William Merrit Chase (dettaglio)

12 commenti:

  1. Vedi che significa a cambiare il dominio?
    I blogroll non ti segnalano più se non con molto ritardo!! XD
    Bene, ho ascoltato l'audioracconto... atmosfera da horror giapponese, non so perché ho pensato a certe cose.
    Non ho sentito rumori fastidiosi di fondo, e tu leggi bene, con la giusta intonazione (anche bambinesca).
    Brividi, alla fine :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sicuro che sia colpa del dominio? Anche a me succede con voi, è Blogger che fa gli scherzetti (poco simpatici). In teoria il dominio personalizzato dovrebbe semplicemente reindirizzare a quello vecchio...

      Le voci bambinesche mi vengono bene :)
      Sono molto contenta che la lettura ti sia piaciuta!

      Elimina
    2. Sì, ho notato che chi cambia dominio o usa template caricati da cose esterne, viene penalizzato...

      Moz-

      Elimina
    3. Ma sigh... :( Io volevo solo sembrare una blogger professionale...

      Elimina
    4. Spero che tu passerai a trovarmi lo stesso, comunque

      Elimina
  2. Sono stato lontano anche io per un lungo periodo dalla rete, mi fa piacere tornare e ritrovare i tuoi audio racconti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sono contenta anch'io che tu sia tornato.

      Elimina
  3. Proprio bello questo racconto! Il finale però mi ha lasciata proprio perplessa: mi aspettavo tante cose ma non questa.
    Hai reso molto bene il parlare della bambina con le sue pause e incertezze, secondo me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io fin dall'inizio non sapevo che cosa aspettarmi, quindi mi avrebbe stupito in qualsiasi caso.
      Grazie... le voci bambine mi vengono bene :)

      Elimina
  4. Io i racconti di Matheson li ho letti tutti e questo l'avevo riletto qualche tempo fa. Ma mi ha fatto piacere riascoltarlo mentre stavo lavorando.

    RispondiElimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.