6 giugno 2017

Sguardo al futuro

Ieri ho compiuto 25 anni. Eh sì, venticinque. Un quarto di secolo.
Non è servito a nulla fuggire in Germania, perché il passare del tempo mi ha raggiunto anche sulla cima della cupola del Reichstag di Berlino. Quindi, mi rassegno all'inevitabile: gli anni passano per tutti e ok, non sono così vecchia, ma io lo sento come un numero importante.

Dresda, giardini dello Zwinger.

Sono molto lontana dall'idea di "adulta" che avevo in testa, ma ormai ho una certa età e le cose da adulti devo farle per forza, anche se non mi sento pienamente in grado.
Credo capiti a tante persone, ma speravo di aver raggiunto più obiettivi a questo punto e invece la strada è ancora lunga. Qualche passettino l'ho fatto: sono a Milano e sto per finire un corso di doppiaggio.

Poi... Beh, non si sa. Mi impegnerò per trasformarlo in un lavoro, ma credo che ci vorrà del tempo.
Mi piacerebbe anche tornare a fare teatro, anche se al momento l'ho messo in standby. Il mio desiderio per quest'anno sarebbe quello di trovare un modo per far rientrare il teatro nella mia vita.

Ma sto diventando troppo negativa, come al solito. E invece dovrei essere felice dei progressi che ho fatto: in fin dei conti, un anno fa stavo facendo un lavoro che non mi piaceva e non c'entrava niente con il teatro, sognavo Milano e stavo risparmiando per venire qui.
Milano non è proprio un sogno e non è tutto facile, ma era decisamente prevedibile. Le cose vanno decisamente meglio di come andavano un anno fa e possono ancora migliorare.

Ci sono state belle novità come il trasferimento a Milano, il corso di doppiaggio, la possibilità di assistere a dei turni con dei veri doppiatori, il mio podcast su Radio Big World e qualche altro progetto che non è ancora concluso, ma che spero vedrete presto.
Non sono ancora famosa, ma ogni tanto mi arrivano dei messaggi di ringraziamento da persone che leggono questo blog e lo trovano utile, quindi questo è già tanto.

E non sono ancora vecchia, quindi possono succedere tante altre cose.
Scusatemi per questo post inconcludente, ma non volevo lasciarvi senza aggiornamenti e questa è la riflessione che mi è venuta in mente. Spero di proporvi contenuti molto più interessanti nei prossimi tempi (ho già in mente qualcosa)!

- dramaqueen

12 commenti:

  1. Intanto auguri :-)
    Riguardo la negatività penso che potrei dare lezione a chiunque, e da negativo congenito ti dico: alla fine la vita ha sempre più fantasia di noi, quindi tu non smettere mai di seminare, alla fine qualcosa raccoglierai ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ho già visto che la vita ha più fantasia di me, ma speriamo che lo dimostri ancora (e in modo positivo)

      Elimina
  2. Innanzitutto buon quarto di secolo! Che ne vengano molti altri! Sei in giro per la Germania? Berlino o Dresda o entrambe?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Beh, almeno ad un altro quarto di secolo spero di arrivare, magari anche due ;)
      Sono tornata in patria, ma sono stata tre giorni a Dresda e due a Berlino. Molto bello, condividerò altre foto, quando le avrò sistemate!

      Elimina
  3. Augurissimi!
    E sei giovanissima! È sicuro che accadranno un sacco di cose, per lo più inaspettate, e spero anche che ti riportino al teatro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeeeee! Ancora di più perché mi hai detto che sono giovane :)
      Spero in queste sorprese, vedremo che cosa succederà.

      Elimina
  4. Gli auguri te li avevo già fatti, ma li rinnovo qui!
    Dai, io al mio venticinquesimo compleanno ero a letto stando uno schifo (e vi ho mandati tutti a un concerto, restando lì a pensare al senso della vita), quindi a te è andata decisamente meglio.
    Sei cresciuta tanto in questo ultimo anno e sono certa che farai grandi cose in futuro. Datti tempo, da me si dice che "ogni frutto matura nella sua stagione". Mi è dispiaciuto un po' non passare con te il tuo compleanno, però tu sei addirittura andata all'estero, quindi non è stata colpa mia! Spero di riabbracciarti presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ancora per gli auguri! Mi ricordo che al tuo compleanno non stavi bene... che dire, speriamo che tu festeggi meglio il ventiseiesimo :)
      Credo di essere un frutto tardivo, ma prima o poi maturerò anch'io, spero. Un abbraccio, mi organizzerò per venirti presto a trovare!

      Elimina
  5. Non mi sembra affatto un post inconcludente, anzi! Se riprendi i vecchi articoli di compleanno dovresti notare che hai fatto dei passi davvero importanti.
    Poi sei giovanissima, ne hai ancora di tempo per realizzare i tuoi sogni! Anzi, a proposito, visto che non sei tanto lontana da Torino, ti consiglio di buttare un occhio sulla Gypsy Musical Academy (non cantano solo eh), una mia conoscente sta avendo un sacco di possibilità grazie a questa scuola di recitazione, ballo, ecc. se ti servissero contatti e simili chiedi pure :) magari può tornarti utile (basta che guardi su fb).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, mi informerò!
      È vero, ricordando i due passati post di compleanno, riconosco che effettivamente sono riuscita a combinare qualcosa... e spero di continuare :)

      Elimina
  6. Auguri!
    25, beata te...
    Io ne avrò presto la bellezza di 21 in più. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma 46 è il numero di Valentino Rossi, vuol dire che vai forte! ;)
      Grazie mille per gli auguri!

      Elimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.