5 luglio 2017

I monologhi esteriori - Puntata #9

Penultima puntata del mio programma radio prima delle vacanze estive. E devo dire che ho bisogno io per prima delle vacanze, perché mi sono ritrovata a registrare questa puntata una sera appena tornata dal lavoro ed ero così stanca che mi impappinavo ogni tre frasi...


Comunque, anche se la stanchezza cerca di ostacolarmi, sono qui con una nuova puntata e ho fatto del mio meglio.
Questa volta vi parlo di "Pigmalione" di George Bernard Shaw e di una protagonista che si chiama quasi come me: Eliza Doolittle. Il paragone non è dei più lusinghieri, dato che si tratta di una fioraia povera, rozza e ignorante. Ma il professor Higgins, studioso di fonetica, scommette che riuscirà a trasformarla in una signorina per bene, degna dei ricevimenti dell'alta società e talmente distinta da essere scambiata per una duchessa.

Il problema adesso è... che cosa farà Eliza? Higgins non ci ha pensato, l'ha solo trattata come una bambolina per il suo esperimento, pensando di poterla buttare via con facilità una volta finite le lezioni.
Ma Eliza non ci sta e, quando lo scopre, pretende di essere considerata come merita. Il suo non è proprio un monologo, diciamo che ho fatto un collage di tre delle risposte che dà a Higgins durante il loro ultimo dialogo, ma con qualche piccolo aggiustamento mi sembra che funzionino bene anche in forma di monologo.

Lo potrete ascoltare stasera alle 19:30 in diretta su radiobigworld.com oppure in versione podcast (vi metterò il link qui sotto non appena sarà disponibile).

AGGIORNAMENTO: Ecco qui il link di soundcloud, pronto da ascoltare!




Questa è la penultima puntata prima della pausa estiva. Tra due settimana ci sarà l'ultima e poi ad agosto vi lascerò in pace. Però non è escluso che io riparta con una seconda stagione a settembre, quindi lasciatemi qui tutti i vostri consigli per migliorare la trasmissione: saranno molto ben accetti!
Per oggi è tutto... ci si sente in radio!

- dramaqueen

6 commenti:

  1. Forse più che Pigmalione a me ricorda My Fair Lady (che a sua volta era ispirato a Pigmalione)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente My Fair Lady non è altro che la versione musical dell'opera teatrale di Shaw... Lo dico all'inizio del discorso, magari te lo sei perso :)

      Elimina
    2. Era all'inizio inizio? Mi sembra di ricordare di aver messo play, poi sono andato un attimo in cucina e sono tornato davanti al computer... Se è così, sì, mi sono perso l'intro subito dopo la sigla. Scusa la precisazione allora inutile!

      Elimina
    3. Sì, credo fosse una delle prime cose che ho detto... Per questa volta sei perdonato!

      Elimina
  2. La trovo fantastica! Il tuo blog mi piace moltissimo, complimenti e spero di riuscire a diventare espressiva quanto te, un giorno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille e benvenuta!
      Mi hai fatto un complimento bellissimo, ma ti confesso che io tante volte temo di non essere abbastanza espressiva. E sono migliorata molto con il tempo, quindi ce la farai anche tu!

      Elimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.