2 novembre 2017

Jack viene accoltellato (video promozionale)

Se mi seguite su Instagram o Facebook, qualche settimana fa avrete visto una strana foto di me... con i baffi. Non sono diventata completamente pazza, c'era un motivo. E il motivo era questo video, realizzato in collaborazione con gli amici di Squilibrio Comics.


Uno dei loro fumetti si chiama Jack viene accoltellato e parla di... beh, Jack che viene accoltellato, in diversi modi e in diverse situazioni. E Jack è l'autore del fumetto, quindi ciò denota una certa dose di masochismo.

Da queste premesse, avrete già capito che anche il mio video promozionale non deve essere una cosa particolarmente seria.
L'idea è venuta a Jack perché alla fine del primo volume di "Jack viene accoltellato" c'è una specie di poesia. Una poesia scritta da un immaginario poeta con parole altisonanti e forbite e che probabilmente nasconde un profondo significato sulla vita e l'esistenza dell'umanità... ma possiamo solo ipotizzarlo, perché nessuno l'ha ancora capito.
Né gli autori né io che l'ho recitata, mettendomi nei panni del poeta che declama la sua opera (credendoci tantissimo).

Insomma, eccola qui. Ascoltatela e poi, se riuscite a capirci qualcosa, spiegatecela!



Naturalmente anche il poeta e la sua arte declamatoria fanno parte delle avventure di Jack... ma non vi dirò come. Se volete scoprirlo, dovrete leggere il fumetto.

- dramaqueen

6 commenti:

  1. Forse il bello è che non si capisce niente? Comunque ci sono pezzi di una profondità straordinaria, secondo me. Ottimo lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende tutto dall'interpretazione :D
      Grazie!

      Elimina
  2. Potrebbe essere un buon limerick :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma i limerick non erano quelli che iniziavano e finivano con la stessa frase? Poi, erano assurdi, quello sì!

      Elimina
    2. Se posso permettermi, i limerick hanno precise regole metriche. Secondo me, questo ricorda un po' la poesia metasemantica di Maraini, anche se qui forse non c'erano parole inventate.

      Elimina
    3. Sì, effettivamente l'idea è più o meno quella. Anzi, la metasemantica sono parole inventate che suggeriscono un significato, queste sono parole esistenti messe in modo da non significare nulla... quindi è un po' il processo contrario :)

      Elimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.