31 dicembre 2017

Che cosa vorrei dal 2018?

Non sapevo come chiamare questo post, allora ho messo lo stesso titolo di quello del 31 dicembre dell'anno scorso. 
Alla fine del 2016 e inizio del 2017 avevo scritto un po' di cose che avrei voluto per l'anno nuovo. Non proprio obiettivi o buoni propositi, perché in fin dei conti mi stavo riprendendo da un attacco di panico e non me la sentivo di mettermi pressione.


Sorprendentemente, direi che sono riuscita a farle tutte! Non erano obiettivi ambiziosi, ma comunque sono contenta di aver fatto qualcosa per tutti questi ambiti della mia vita.

La lista dell'anno scorso era:

  • Fare pace con la mia ansia (ma sono sicura che diventeremo amiche) e direi che da questo punto di vista c'è stato un notevole miglioramento.
  • Tornare a fare teatro, anche se non a livello alto, ma mi basta tornare e sto facendo un corso di teatro che prevede un saggio finale, quindi direi che ci può stare.
  • Andare a vedere più spettacoli teatrali e recensirli qui sul blog Nel 2017 ne ho recensiti otto, quindi non mi sembra male, soprattutto date le mie finanze abbastanza scarse...
  • Fare un bel viaggio. Quest'anno non sono andata da nessuna parte... Ho fatto ben due viaggi, uno in Germania e uno in Croazia, quindi meglio del previsto!
  • Conoscere di persona altri blogger. Milanesi, fatevi avanti! Ho preso il tè con Cristina M Cavaliere, incontrato finalmente di persona Paolo "Seme Nero" e anche una buona parte del branco di Buck e il terremoto.
  • Continuare ad avere un lavoro e guadagnare abbastanza da sopravvivere Sono ancora qui, quindi ce l'ho fatta. Ho un lavoro nuovo che mi piace di più (anche se paga un po' meno) e non mi fa dare di matto per lo stress.
  • Avere un'idea più chiara di cosa fare nel mio futuro Eh... vabbè, più o meno. Diciamo che ho imparato che è quasi impossibile avere un'idea chiara di come fare della propria vita e che comunque nel frattempo succederà qualcosa che scombina tutti i piani.
E sono riuscita a fare anche delle cose in più:

  • Prima di tutto, il corso di doppiaggio che sognavo da anni!
  • Ho partecipato alle mie prime presentazioni letterarie per Buck e il terremoto
  • È uscito il primo audiolibro che contiene la mia voce
  • Ho continuato il mio podcast I monologhi esteriori e l'ho portato a cadenza settimanale
  • Sono diventata una speaker di FantascientifiCast e in particolare del programma di Nick Parisi Nocturnia Files - Voci dalla notte (il programma è scritto da lui, anche se di fatto la maggior parte delle cose sono narrate da me)
  • Sono riuscita a trovare un lavoro abbastanza stabile, che mi piace e mi serve a pagare l'affitto
  • Ho cambiato appartamento e ho delle coinquiline simpatiche
  • Ho un nuovo taglio di capelli e ne sono contenta

Per il 2018 che cosa vorrei?
Il mio obiettivo principale, quello per cui mi devo proprio impegnare (e sono la prima a dirmelo) è iniziare a lavorare nel mondo del doppiaggio e attività collaterali. Lavoro pagato, intendo, e purtroppo è questa la parte difficile. Ma in un anno di tempo, spero di poter ottenere qualche risultato.
La maggior parte delle mie energie dovranno essere concentrate su questo obiettivo, che ho spezzato in obiettivi parziali più piccoli, secondo i consigli di Efficacemente
Quindi non c'è molto spazio per altri buoni propositi. Quelli li ho tenuti piuttosto blandi.

Vorrei ricominciare a fare attività fisica regolarmente, diciamo due volte a settimana per non pretendere troppo, ma anche tre. Vorrei imparare a vedere il lato positivo delle situazioni, quindi 
E poi ho bisogno di acquistare sicurezza in me stessa e lasciar perdere la mia dannosissima paura del giudizio degli altri, quindi mi piacerebbe completare la sfida 100 Days Without Fear.

Com'è stato il vostro 2017? 
Spero che, qualsiasi siano i vostri progetti e desideri per il 2018, la fortuna vi assista! Perché serve anche quella... ma impegnatevi anche, eh!

- dramaqueen

18 commenti:

  1. Ovviamente ti auguro di coronare il tuo sogno per il 2018... e anche qualcosa in più :-D
    Un felice anno nuovo a te e a tutte le persone che ti sono care :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! Auguro un felice anno nuovo anche a te e ai tuoi cari!

      Elimina
  2. Realizzerai il tuo sogno, vedrai: ti impegni al massimo, sempre, quindi ce la farai :)
    Buona fine 2017 e buon inizio :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Motivational Moz! ;) L'impegno ultimamente è stato un po' carente, ma da ora voglio mettercelo sempre.
      Spero che tu abbia passato una buona fine 2017, buon anno nuovo!

      Elimina
  3. Siamo tutti un po’ sulla stessa barca, quindi: prendiamo i remi e navighiamo, prima o poi fra le vogate ed il sudore anche il vento sarà dalla nostra parte!

    RispondiElimina
  4. Buona fortuna, buon impegno e buon 2018!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buon 2018 anche a te, spero che avrai la fortuna che ti meriti!

      Elimina
  5. Insomma tante belle e buone cose, che hai fatto e che spero farai anche nel 2018 ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, devo dire che sono abbastanza soddisfatta dei miglioramenti. Grazie, auguro un buon 2018 anche a te!

      Elimina
  6. Auguri di buon anno, Eli, e... sono davvero contenta per te. :)
    Che continui così! Ma pure meglio!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! La fine è stata decisamente migliore dell'inizio, già se continuasse così sarebbe bello, speriamo! :)
      Tantissimo auguri di buon anno anche a te!

      Elimina
  7. Ciao Elena e buonissimo 2018 a te! Posso chiederti come hai migliorato la situazione ansia? (Farmaci, psicoterapia, altro?) Ne soffro anch'io e il 2017 è stato deleterio da sto punto di vista con picchi difficili. Un abbraccione
    ps. i capelli cortissimi ti stanno troppo bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sandra, tantissimi auguri di buon anno anche a te!
      Ho iniziato lo scorso novembre sia con i farmaci che con la psicoterapia. Non ero proprio entusiasta all'idea di prendere farmaci, però ho visto che la situazione andava avanti da un po' e mi sono detta che forse ne avevo bisogno. Adesso sto molto meglio, ma continuo sempre con la psicoterapia, perché secondo me è importante anche lavorare sulle cause dell'ansia.
      Mi dispiace che il 2017 sia stato per te un anno difficile. Ti auguro che il 2018 porti tanti miglioramenti e ti mando anch'io un grosso abbraccio. Ce la possiamo fare!

      Elimina
  8. Ciao Elisa, pare che questa benedetta ansia colpisca un po’ tutti... gli attori soprattutto e me compreso. È un momento molto delicato ma uscirne non è difficile. Chissà ... magari un giorno ti farò leggere qualche cosa che ho scritto in merito e come ne sia uscito vittorioso.
    Buon 2018
    Un caro saluto
    Gabriele.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che tu ne sia uscito vittorioso! Buon 2018 anche a te :)

      Elimina
  9. Il 2017 per te è stato un anno ottimo, a quanto vedo! Sei riuscita a mantenere viva la tua passione per il teatro sotto varie forme, ed è una cosa importante perché senza passioni non si vive.
    Il mio 2017 è stato strepitoso, anche se non sono diventata "celebre" e non ho venuto centinaia di migliaia di copie di conseguenza. Ma è stato un anno magico, anche per merito del Diavolo che tutti ben conosciamo... e un po' mi dispiaceva, la notte di Capodanno, quando l'anno è proprio terminato. Al 2018 chiedo meno stress, ma ci sto già lavorando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimo non direi, ci sono stati anche alcuni brutti momenti, ma non sono legati al tema del blog e quindi li ho voluti mantenere privati. Diciamo che è stato un anno in lento ma costante miglioramento e va bene così.
      Però è finito con il botto e il 2018 in soli sei giorni mi ha già stupito positivamente in modi che non mi sarei mai aspettata!

      Ti auguro sicuramente meno stress, ma anche tante altre soddisfazioni nel 2018 :) Con il Diavolo hai dato una grande prova delle tue capacità, quindi chissà così scriverai in futuro!

      Elimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.