24 dicembre 2017

Intermezzo natalizio (audioracconto di Natale)

Ehi, è quasi Natale! Non me ne sono quasi resa conto, ma manca pochissimo. Quindi è il momento di darvi il mio regalino.
Questa, veramente, era la sorpresa che vi volevo fare l'anno scorso per Natale, però era un periodo molto stressante, non avevo molto tempo per il blog, poi il 22 dicembre sono anche finita al pronto soccorso per un attacco di panico... quindi c'erano cose molto più importanti a cui pensare.


Quest'anno sto decisamente meglio, anche se sono comunque sempre incasinata e ho finito di preparare la sorpresa natalizia all'ultimo momento. Però ci ho messo impegno e spero che vi possa piacere.

Ho deciso di ripescare un racconto di Natale scritto da me nel lontano 2012 o 2013 (non mi ricordo nemmeno con certezza, è passato tanto di quel tempo).
Già all'epoca scrivevo poco, penso che quello sia stato l'ultimo racconto che ho scritto seriamente, concluso e fatto leggere a qualcuno. L'ho sistemato un po' (anche con l'aiuto di Luca F. Morandi che mi ha fatto il favore di correggere qualche errore) e adesso credo che sia abbastanza presentabile.
Non un capolavoro della letteratura, ma sufficiente a farvi passare una mezz'oretta di svago. Sì, perché purtroppo è abbastanza lungo, ho tentato di tagliare qualche parte, ma secondo me era tutto necessario alla storia.

Ovviamente, se mi conoscete, sapere che non potete aspettarvi il classico racconto di Natale pieno di bontà e buoni sentimenti. Più che un racconto di Natale, infatti, direi che è un racconto ambientato Natale, che sfrutta la presenza delle decorazioni natalizie e dei regali, ma non ci sono né Babbo Natale né magie.
C'è un elemento un po' misterioso, direi quasi inquietante. Ecco, potrei essere l'unica persona che riesce a scrivere un racconto di Natale inquietante!

Magari, se avete un pomeriggio pigro o un momento in cui vi volete riposare da tutto il cibo che avete mangiato, potete mettervi comodi sul divano e ascoltare questo racconto.
Mi farebbe molto piacere sapere che il mio regalino è stato apprezzato da qualcuno. Ovviamente potete ascoltarlo anche dopo Natale, basta che ci sia ancora un po' di atmosfera festiva e un albero decorato in casa...



Spero che vi sia piaciuto e che vi abbia intrattenuto per un po'.
Vi invito, come sempre, a dirmi che cose ne pensate nei commenti, critiche comprese.

Ah, ci tengo a specificare che i folletti del Natale non esistono in nessuna tradizione di nessun paese nordico, me li sono inventati di sana pianta (prendendo un po' spunto da gremlins ed esserini del genere).

E, per ultima cosa, auguro a tutti di passare un buon Natale!

- dramaqueen

4 commenti:

  1. La trovo di sicuro mezz'ora! Magari non adesso, ma la trovo. Intanto tanti auguri e un abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie... credo che potrebbe essere il tuo genere di racconto :)
      Tantissimi auguri anche a te e consorte!

      Elimina
  2. Tanti auguri di buone feste anche da parte mia!

    RispondiElimina

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.