Opere teatrali

Come uno scrittore non può non leggere, per imparare e migliorare le sue capacità artistiche, anche per gli attori è importante non solo recitare, ma vedere al lavoro altri attori.
E anche in chi non è attore, queste opere possono far nascere nuove idee o spunti di riflessione.


In questa sezione raccolgo commenti e opinioni su opere teatrali che ho visto, letto oppure anche interpretato (anche se queste ultime sono poche).
Alcuni post parlano solo del testo e della sua storia, mentre altre sono le mie impressioni riguardanti gli spettacoli che ho visto a teatro, quindi trattano anche della messa in scena, delle luci e degli attori.

Non sono una critica teatrale e non ho studiato teatro, ma cerco comunque di raccontarvi lo spettacolo come l'ho vissuto io e magari di farvi venire voglia di andarlo a vedere.
In ogni caso, si tratta della mia visione personale: se avete un parere diverso, sono pronta a confrontarmi con voi!

Le opere di cui ho parlato finora sono:


Altre riflessioni su opere teatrali:





Immagine: "Ophelia" di John Everett Millais

0 commenti:

Posta un commento

Hai qualcosa da aggiungere a questo post? Lascia un commento!
Se usi la modalità "Anonimo", per favore firmati con il nome o con un nickname.